La bellezza dei social network

social network, blogging
Sono una persona curiosa, in particolare per quanto riguarda il mondo del Web. Questa mia curiosità mi ha spinto ad utilizzare praticamente tutti i social network (e anche ad aprire questo blog!) perché volevo scoprire il loro funzionamento.
Utilizzandoli dall'interno mi sono resa conto di come molti in realtà i sociali network non sappiano usarli. Ed è quindi ovvio il fatto che nemmeno si rendono conto del loro grande potenziale. 
È una cosa che ho notato un po' su tutte le piattaforme ma, devo dirlo, maggiormente su Facebook. 
Molto spesso vengono pubblicati aggiornamenti assolutamente privi di interesse. I più gettonati? Sono i classici "buongiorno", "buona notte", "buon appetito", "ho tanta fame"…senza l'aggiunta di altri contenuti. Totalmente inutili, ne converrete.
E quando la maggior parte delle persone usa i social network per condividere cose del genere diventa difficile contraddire quelli che, dopo averti chiesto in cosa consistano Twitter, Facebook e compagnia bella, ti dicono "Ma a me cosa importa di quello che sta facendo Caio?!".
I sociali network diventano un fantastico mezzo di condivisione quando vengono usati in maniera costruttiva, creativa. Quindi evitando le banalità estreme, puntando invece su commenti originali, interessanti, divertenti, che possono coinvolgere il lettore…
Ciò non significa che siamo costretti a snocciolare frasi memorabili in continuazione, ma semplicemente che bisogna valutare quello che si sta per scrivere. E se non si ha nulla da dire, il silenzio è la migliore delle soluzioni: non scrivere è diritto dello scrittore quanto non leggere e non finire il libro lo sono del lettore.
Ma la vera potenzialità dei sociali network è il dialogo. E con dialogo non intendo solo chiacchierare con le amiche e mettersi d'accordo su come trascorrere il sabato sera. Twitter e gli altri social diventano interessanti quando ognuno condivide le esperienze proprie e degli altri. Massima importanza dovrebbero quindi avere i link (possibilmente contestualizzati) e i collegamenti di ogni tipo, perché i social network diventano davvero social quando capiamo di non esserci soltanto noi e cominciamo ad aprire i nostri orizzonti.
Questa è la mia, discutibilissima, opinione. 
E tu cosa ne pensi? Quali ritieni essere i lati negativi e quali quelli positivi dei social network? Ed in che modo li usi? 

9 commenti:

  1. Sono d'accordo con te. Molto spesso, mi capita di pensare che in fin dei conti, i social non sono per me perché...non so che dire! Infatti, non riesco a scrivere giorno e notte...ma non riesco nemmeno a condividere i momenti in cui magari, ho qualcosa da dire (che sono pochissimi) perciò...mi piacerebbe usarli come hai detto tu ma la vedo dura per me xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma no, figurati! E poi la cosa migliore dei social network (ed é proprio a questo che servono) è la possibilità di parlare non solo di ciò che si è fatto in prima persona ma anche di ogni tipo di progetto di altri (o qualsiasi genere di cosa che si ritiene interessante). È proprio questo genere di continui scambi a creare una rete globale, un continui scambio di contenuti ed idee. :)

      Elimina
  2. I social hanno un grandissimo potenziale, se non ci fossero stati adesso probabilmente il mio laboratorio orafo non ci sarebbe ;) basta saperli usare e sfruttare al meglio per vederne i risultati, in queste ultime settimane abbiamo avuto tantissimi nuovi seguaci e ne sono felicissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto! E spero che la tua attività continui a crescere e a darti tante soddisfazioni!! :)

      Elimina
  3. Concordo! A volte si tende ad emulare personaggi nati sul web, senza tenere conto che la loro "fama" è differente dalla nostra (che io mi stia mettendo il nuovo smalto di Sally Hansen importa a nessuno, se lo fa Cliomakeup magari sì).
    E mi pare capiti un po' per quella "divinizzazione" che scatta in alcuni followers (della serie "ipse dixit", quel che dice il guru è santo); ma (fortunatamente) molto è dovuto anche alla competenza di colui che ha trovato il successo tramite una sua dote.

    Ecco, forse noi utilizzatori dei social (io per prima, totale incapace) dovremmo capire che se siamo "nessuno" non dobbiamo agire come il VIP del web; piuttosto impegnarci per diventarlo condividendo contenuti interessanti.

    Buona giornata :)

    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, che si sia "VIP" o meno, l'importante è cercare di fornire contenuti originali e di spessore: secondo me è questo che rende piacevole, oltre che interessante e potenzialmente utile, l'uso dei social network. Dovrebbero essere utilizzati come un modo per arricchire se stessi e gli altri.

      Elimina
  4. Concordo con tutto quello che hai detto. Il 90% degli utenti usa Facebook nel modo sbagliato o semplicemente non si applica un attimo per impostare tutte le opzioni di condivisione o privacy. Ultimamente mi sono trovata a prediligere Google+, perché solitamente gli utenti attivi sono quelli che sanno come funziona, mentre gli altri si scoraggiano subito e smettono di postare. Il mondo dei social media mi ha sempre affascinato e come te mi sono iscritta a quasi tutti (poi ho fatto una scrematura e ora utilizzo proprio solo quelli che mi piacciono).

    Te l'ho scritto su instagram e te lo riscrivo qui: il tuo blog mi piace tantissimo, la grafica minimale ma colorata è proprio il mio genere e i tuoi consigli sull'html e i css sono davvero utili, ne ho già applicato qualcuno sul mio blog!

    Alice x

    P.s. Anche io sono VSCO Cam addicted ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, il fatto che scoraggia gli inesperti è forse l'aspetto migliore di Google +... ;P
      E VSCOcam è l'app per fotografia migliore in assoluto!! ;D
      E ti ringrazio ancora per i complimenti! Mi fa davvero piacere che quello che scrivo possa essere utile ad altri! xoxo

      Elimina
  5. Sottoscrivo appieno la tua posizione rispetto all'utilizzo dei social!

    RispondiElimina

Un penny per i tuoi pensieri!
xoxo